Account Login

User Name:

Password:





Links

Ordine Dott Comm di Bologna
Consiglio Nazionale Dott Comm



...

In osservanza dell'art.35 comma 1 del D.P.R. 633/72, si rende noto il numero di p.iva dello Studio Domenico Cassani: 00111961207

Powered by DynDNS


Guests OnLine
44472 2


ArgoMenti

sabbia

INPS - LAVORATORI
ASSEGNO UNICO UNIVERSALE DAL 2022- SCADENZA DI GIUGNO

A marzo 2022 è partita ufficialmente la novità dell’Assegno unico e universale per le famiglie. Con la sua entrata in vigore sono state abrogate le seguenti misure di sostegno alla natalità:
- premio alla nascita o all’adozione (bonus mamma domani);
- assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori;
- assegni familiari ai nuclei familiari con figli e orfani;
- assegno di natalità (cd. Bonus bebè),
- detrazioni fiscali per figli fino a 21 anni.
L’assegno unico non assorbe il bonus asilo nido.
Attenzione alla scadenza del 30 giugno Chi ha presentato la domanda entro il 28 febbraio scorso già da marzo ha ricevuto dall’Inps, sul conto corrente indicato in sede di domanda, la cifra stabilita. Chi presenterà la domanda entro la scadenza del 30 giugno vedrà riconosciuti gli arretrati a partire dal mese di marzo. Presentando la domanda dopo il 30 giugno, l’assegno spetterà dal mese successivo a quello della domanda.
Assegno unico e universale, come funziona L’assegno unico e universale è un sostegno economico alle famiglie attribuito per ogni figlio a carico fino al compimento dei 21 anni (al ricorrere di determinate condizioni) e senza limiti di età per i figli disabili. L’importo spettante varia in base alla condizione economica del nucleo familiare sulla base di ISEE valido al momento della domanda tenuto conto dell’età e del numero dei figli nonché di eventuali situazioni di disabilità dei figli. L’obiettivo dichiarato dal governo è quello di razionalizzare e migliorare il sistema delle agevolazioni alle famiglie e degli incentivi alla nascita.
Chi può presentare la domanda La domanda di assegno unico e universale per i figli a carico può essere presentata da uno dei due genitori. La domanda di assegno unico universale può essere presentata da cittadini italiani, di uno Stato membro dell’unione europea o extracomunitari con permesso di soggiorno di almeno sei mesi (per lavoro o per ricerca di lavoro). Il beneficio spetta a tutti i lavoratori dipendenti, sia pubblici che privati, agli autonomi, ai pensionati, ai percettori di reddito di cittadinanza, ai disoccupati e inoccupati. Può essere richiesto: per ogni figlio minorenne a carico e, per i nuovi nati, con decorrenza dal settimo mese di gravidanza; per ciascun figlio maggiorenne a carico, fino al compimento dei 21 anni, che si trovi in una delle seguenti condizioni: frequenti un corso di formazione scolastica o professionale o un corso di laurea; svolga un tirocinio o un’attività lavorativa e possieda un reddito complessivo inferiore a 8.000 euro annui; sia registrato come disoccupato e in cerca di un lavoro presso i servizi pubblici per l’impiego; svolga il servizio civile universale; per ogni figlio con disabilità a carico, senza limiti di età.
A quanto ammonta e come viene pagato l’assegno unico e universale L’importo dell’assegno unico universale è determinato sulla base dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) del nucleo familiare del beneficiario della prestazione. L’importo erogabile oscilla da un minimo di 50 euro (25 euro per i maggiorenni) a un massimo di 175 euro (85 euro per i maggiorenni), per figlio. In assenza di ISEE o con ISEE pari o superiore a 40mila euro, il beneficio spetta con l’importo minimo previsto per legge. L’assegno viene erogato direttamente dall’INPS su conto corrente bancario o postale. Può essere erogato per intero al richiedente o ripartito tra i due genitori.





(datasrvw01) Fonte: IPSOA 2022



InfoFisco

FATTURAZIONE ELETTRONICA DA 1/1/2019 CON FATTURA SMART
Viene esteso, a far data dal 1 Gennaio 2019, l'obbligo per imprese e professionisti ad emettere fattura solo nel formato elettronico sia nei confronti delle imprese (B2B) sia nei confronti dei privati (B2C). Tale sistema di fatturazione prevede diversi passaggi che garantiscono l'integrità della fattura e pertanto si tratta di un processo molto complesso. Lo Studio, fin da subito, è in grado di offrire alla clientela una infrastruttura intuitiva per la fatturazione (FATTURA SMART), capace di gestire in modo semplice per l'utente tutto il ciclo della fatturazione sia attiva sia passiva fino ad arrivare alla consegna telematica allo Studio della relativa documentazione. Si prega di contattare al piu' presto lo Studio per un colloquio al fine di approntare con anticipo tutti gli strumenti necessari e specifici per ogni singola realtà imprenditoriale e professionale ed essere adeguatamente formati per il debutto di questa novità fiscale che si annuncia essere molto impegnativa.  

Eventi


Percento Corporate Portal

logo con scritta il portale per le imprese e i professionisti. FATTURA SMART Servizio di fatturazione elettronica disponibile per i clienti dello Studio. Per la richiesta delle credenziali di accesso e per le condizione d'uso rivolgersi al personale. Il link alla piattaforma software è disponibile in questa pagina a sinistra cliccando sulla relativa immagine.

Quadro raffigura pagine di un libro su leggio che volano via, fuori da una finestra, come fossero uccelli.

I Clienti Registrati potranno accedere alle seguenti Aree Riservate ed usufruire dei Servizi On Line:

Area Documenti: scadenziario, modulistica, approfondimenti, ecc.
Area Utente: documenti riservati all'utente collegato, area download.
Forum: libera discussione su argomenti di attualità, sondaggi e altro ancora.


News